Gattung:
Sammelband
Autor/Herausgeber:
a cura di Marco Fratini e Dino Carpanetto ; premessa di Davide Rosso
 
Normierte Form: Fratini, Marco [Marco Fratini][M. Fratini] Carpanetto, Dino [Dino Carpanetto] Rosso, Davide [Davide Rosso][D. Rosso] Venegoni, Massimo [Massimo Venegoni] Bert, Magherita [Margherita Bert]
Titel:
I Valdesi : una storia di fede e di libertà

Normierte Form:

Erscheinungsjahr:
2020
Erscheinungsort:
Torino ; Torre Pellice

Normierte Form Torino [Turin][Augustae Taurinorum] Torre Pellice [La Tour]

Verlag/Drucker:
Claudiana ; Centro Culturale Valdese

Normierte Form: Claudiana [Editrice Claudiana][Claudiana][Tipografia Claudiana][Claudienne][Imprimerie Claudienne][Claudian Press] Fondazione Centro Culturale Valdese [Centro Culturale Valdese Editore]

ISBN/ISSN:
9788868982744
Seiten:
155 p.
Anzahl der Abbildungen:
illustrato
Format:
27 cm
Schlagwörter:
Torre Pellice - Waldensermuseum - Gestaltung - 2018
Waldenser - Geschichte in Bildern

Inhaltsverzeichnis:

7.Premessa 10.Presentazione

12.La storia del Museo (di Samuele Tourn Boncoeur)

16.Nuovo allestimento del Museo Valdese e riorganizzazione degli spazi di accoglienza (diMargherita Bert e Massimo Venegoni)

-Medioevo 21.L’Occidente cristiano tra crisi ed esperienze radicali 24.La scelta di Valdo di Lione (1174-ca.1184) 25.Il rapporto con la Chiesa si incrina 27.La presunzione di predicare 29.Eresia e clandestinità 29.Un fenomeno europeo: diffusione e sopravvivenza 34.I fondamenti del pensiero dei valdesi 37.Appendice «Le fonti storiche delle origini»

-Cinquecento 39.L'Europa divisa dalla fede 44.L'età della Riforma protestante 45.L'adesione dei valdesi alla Riforma 46.Il dibattito di Chanforan 46.La Bibbia valdese 48.Controllo e repressione dell’eresia 50.I massacri dei valdesi di Provenza 50.Dopo Chanforan:l'organizzazione delle chiese 52.La Guerra del 1560-61 e l'accordo di Cavour 54.I valdesi nel Sud Italia 55.Appendice: «1561: un anno decisivo nella storia dei valdesi»

-Seicento 57.Tolleranza e intolleranza nel secolo di ferro 60.Editti e missioni (1602-1655) 65.1655: la "primavera di Sangue" 70.L'eco internazionale 73.La guerra dei banditi (1655-1664) 77.A rischio di estinzione (1685-1688) 78.ll Glorioso Rimpatrio (1689-1690) 81.Tra ristabilimento ed espulsione 83.Appendice: «Il Giuro di Sibaud»

-Settecento 85.Dalla tolleranza alla libertà religiosa 88.Confinati in Piemonte, aperti all'Europa 89.I limiti della tolleranza 90.Territorio, popolazione, vita religiosa 93.II mestiere delle armi 97.Nuove strategie di cattolicizzazione 97.I valdesi, protestanti europei 99.Imprenditori, mercanti, intellettuali e militari: quattro storie esemplari 101.Da eretici a cittadini 103.Appendice: «Le Valli valdesi nel Settecento»

-Ottocento 105.Secolarizzazione e religione nell'Ottocento 108.La Restaurazione tra isolamento e solidarietà 111.I viaggiatori britannici 111.La scuola e gli aiuti internazionali 113.Le Réveil 116.17 febbraio 1848: i diritti civili 120.Risorgimento, valdesi e protestanti 123.L'evangelizzazione 125.L'evangelismo italiano 127.L’emigrazione 131.Appendice: «O siete missionari o non siete nulla»

-Novecento 133.Totalitarismi e universalismo nel "secolo breve" 137.Una presenza minoritaria sullo scenario italiano 139.Da "comunità nel mondo" a Chiesa silenziosa 143.I valdesi nel periodo fascista 145.Antifascismo e Resistenza 147.La strada verso democrazia e laicità 149.Una Chiesa di minoranza aperta al mondo 150.La Chiesa, le Chiese, lo Stato. 152.Questione sociale e culturale, impegno politico e umanitario. Dal dopoguerra a oggi 155.Appendice: «La responsabilità dei credenti e delle chiese (1945)»

Zusammenfassung/Kommentar:

Recensioni: la beidana (novembre 2020) n. 99, p. 88-90 [Giovanni Jarre];

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La storia dei valdesi, da movimento di protesta evangelica nato nella crisi religiosa del Medioevo, all'adesione alla Riforma protestante del XVI secolo, dalla presenza attiva nella storia italiana tra Otto e Novecento, fino alla più recente partecipazione alla vita civile e democratica dello Stato repubblicano. Illustrato con documenti, materiali e immagini del Museo valdese di Torre Pellice e rivolto a un pubblico di lettori che cerca informazioni documentate, il libro offre un viaggio nella storia di una minoranza religiosa che ha lottato per la libertà, propria e di tutti. Il Museo valdese di Torre Pellice fa parte del ricco patrimonio gestito dalla Fondazione Centro Culturale Valdese, insieme a una biblioteca specializzata in storia e teologia protestante e fondi fotografici. La lunga storia del movimento valdese ha lasciato traccia sul territorio in musei, luoghi ed edifici che ne mettono in luce gli aspetti storici, culturali e religiosi. Le chiese valdesi hanno iniziato sin dalla fine del XIX secolo a tutelare questo ricco patrimonio culturale, promuovendo un processo di valorizzazione che ha reso visitabili numerose strutture. Visitando oggi le Valli valdesi, i suoi musei e luoghi storici, si è inseriti in un percorso di visita protestante unico in Italia ma che è anche europeo attraverso gli itinerari culturali riconosciuti dal Consiglio d’Europa de "Le Strade dei valdesi e degli ugonotti" e "Le Strade della Riforma". Percorsi internazionali che mettono in rete la storia del protestantesimo e in generale del nostro continente e di cui la realtà valdese è parte attiva fin dalla sua nascita.